NEMO srl - Viale Mazzini, 26 - 50132 Firenze (FI)

Tel. 055 2466002 

e-mail: nemo.firenze@mclink.it - posta certificata: nemo.firenze@postecert.it

P.IVA 04466640481

Please reload

Post recenti

NUOVA SELEZIONE COLLABORATORI PER LIFE ASAP

July 29, 2018

1/2
Please reload

Post in evidenza

Quasi 7800 giovani berte minori si sono involate quest’anno a Tavolara, grazie al Progetto LIFE Puffinus!

August 5, 2019

This year 7800 fledglings left their nests on Tavolara island, thanks to Life Puffinus Tavolara project. 
Waiting autumn 2019 to declare the island rat free, 24

 

months after rat eradication, we checked Yelkouan Shearwater reproductive success and we have very good news! In 2017, the last year with rats, the estimated Yelkouan Sherwater fledglings were only 900 per 11.000 nesting pairs. In 2018, after rat eradication but with very heavy rain during spring, we estimated about 4700 fledglings. This year, with no rat signs and good weather, we have about 7800 fledglings!

 

 

Ancora non sappiamo se l’eradicazione dei ratti a Tavolara ha avuto successo: occorrono infatti almeno 2 anni di assenza di tracce di questi animali per essere certi dell’avvenuta eradicazione, su un’isola di questa estensione e inaccessibilità, e dato che l’operazione venne condotta fra ottobre e novembre 2017 è necessario attendere ancora qualche mese.

Nel frattempo, però, abbiamo controllato i nidi delle berte minori, per valutare gli effetti della cessata predazione di uova e pulcini da parte dei ratti. Gli attesi benefici sul loro successo riproduttivo ci sono stati davvero: il numero di giovani berte involate nel 2017 (ultimo anno con i ratti), calcolato considerando il valore medio della stima della popolazione e la percentuale di nidificazioni andate a buon fine sui nidi controllati, è stato di circa 900 (892 per la precisione), è salito a circa 4700 (4684) nel 2018, anno in cui alcune piogge eccezionali hanno causato il fallimento di circa metà delle nidificazioni, e a quasi 7800 (7784) quest’anno. L’eradicazione dei ratti, quindi ha reso possibile nei 2 anni l’involo di 10684 berte in più rispetto a quelle che, indicativamente, avrebbero potuto involarsi con i ratti ancora in circolazione. 

Il beneficio sembra enorme, per questa specie che è oggi nella lista delle specie a rischio di estinzione, per la precisione classificata come “Vulnerabile” a livello globale. A Tavolara è presente la maggiore colonia di berta minore del pianeta: le circa 11.100 coppie che vi nidificano dovrebbero costituire fra il 30 e addirittura il 50 % dell’intera popolazione mondiale, e le oltre 10.000 giovani berte in più che sono state “regalate” dal Progetto Puffinus potrebbero fare la differenza, su una popolazione totale che non raggiunge i 100.000 individui, fra adulti e giovani che ancora non si riproducono.

Naturalmente sono state favorite dall’assenza di ratti anche molte altre specie autoctone e l’intero ecosistema dell’isola, dove sono presenti specie vegetali rarissime e un gran numero di habitat considerati “di interesse comunitario”.

Il lavoro da fare a Tavolara per la protezione della berta minore non è finito: oltre a sperare che, fra qualche mese,  si possa confermare l’avvenuta eradicazione dei ratti, occorre ridurre il più possibile il rischio di reinvasioni: in accordo con i più aggiornati protocolli di lavoro adottati per questo genere di operazioni, è stato attivato un sistema di intercettazione degli eventuali ratti che dovessero in qualche modo arrivare sull’isola, e l’AMP provvede regolarmente al controllo d i queste postazioni e alla sostituzione delle esche.

Per garantire la conservazione a lungo termine di questa specie si dovrà quindi fare tutto il possibile per mantenere lo status rat-free di Tavolara. Nel frattempo, siamo molto felici di aver contribuito a far volare nel Mediterraneo oltre 10.000 individui di questi piccoli albatross.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Please reload

Archivio